Percorsi musicali

Il paese dove tutto è musica

Condividi

… scoprire gli strumenti musicali e il loro suono …

“Il paese dove tutto è musica”, un laboratorio musicale – espressivo che consente ai bambini di sviluppare l’immaginazione, creando strumenti musicali con materiali di riciclo che saranno poi suonati utilizzando la tecnica improvvisativa.

I bimbi verranno aiutati a costruire strumenti musicali attraverso materiali di riciclo (tubi di cartone, di plastica, barattoli, scatole di latta, tappi, lattine, …) e alla fine del percorso produrranno, con gli strumenti costruiti, delle vere e proprie sequenze ritmiche eseguendo un brano musicale.

 

 

Obiettivi

Con “Il paese dove tutto è musica”, utilizzando materiali poveri, si vuole favorire lo sviluppo della creatività dei bambini, aumentando la loro abilità manuale e la fiducia nelle proprie capacità. Per i bambini, produrre con le proprie mani piccoli oggetti, nello specifico strumenti musicali, sarà un’affascinante scoperta.

Nel far utilizzare ai bambini materiali di riciclo si vuole cercare di far sviluppare un atteggiamento responsabile nel rispetto dell’ambiente.

Ogni oggetto che produce suoni musicali ha in sé una forte carica simbolica. I bimbi scopriranno che i materiali e le cose che si volevano scartare possiedono una proprietà quasi ‘magica’: quella di produrre dei suoni.

Si vuole, infine, far sì che i bimbi possano avere una prima conoscenza degli strumenti musicali, e imparino a riconoscerli dal timbro, dalla forma e dal modo in cui vengono suonati.

Reperimento dei materiali

Si cercherà di costruire strumenti con differente varietà di timbri, dando maggior risalto, vista la fascia di età conivolta, agli strumenti a percussione.

È di fondamentale importanza che i bimbi siano il più possibile coinvolti nella raccolta dei materiali che verranno successivamente usati in fase di costruzione. Si potrà, poi, ricorrere ad altre ‘fonti di approvvigionamento’, come le raccolte differenziate, gli artigiani (idraulici o elettricisti per i piccoli pezzi di tubi di scarto, e ai falegnami per i ritagli di legno o compensato).

Conclusioni

Gli strumenti che verranno costruiti sono strumenti veri e propri, e sono quindi fatti per essere utilizzati realmente nella produzione di musica.

Come conclusione del laboratorio, quindi, è possibile organizzare anche un piccolo concerto o saggio dimostrativo, in modo da dare la possibilità di utilizzare questi stessi strumenti in un’esecuzione collettiva, per valorizzare al massimo il lavoro svolto.

Ci sono molte filastrocche che possono essere arricchite con l’elemento sonoro e lo stesso discorso vale per le poesie. E’ possibile creare delle brevi storie dove sia previsto l’inserimento di suoni.

Gli stessi strumenti possono essere utilizzati anche per sonorizzare filastroche, brevi storie o creare paesaggi sonori.

Contemporaneamente al laboratorio è possibile organizzare la “Mostra degli Strumenti” costruiti con materiali di riciclo.

Condividi